Una vera e propria “bomba d’acqua” si è abbattuta nel corso della notte, fra le 5 e le 5,50 circa, su Pontremoli: un nubifragio – si calcola siano scesi su Pontremoli circa 120mm d’acqua in meno di un’ora – che ha provocato danni soprattutto alle strutture – tende, accampamenti ecc. – di Medievalis, la festa medievale-rievocazione storica che è iniziata giovedì e si conclude oggi.

Spazzate via diverse tende, al mattino gli organizzatori hanno cercato di rimettere in sesto le cose per il gran finale della festa. In Lunigiana è piovuto dalle tre e mezzo fino alle 8 circa, ma il periodo più intenso, variabile da zona a zona, è stato fra le 4 e le sei. Nello Zerasco la strada provinciale 37 è stata interessata da una frana, poi gli uomini del Comune sono intervenuti per consentire al meglio la viabilità. Nel resto della Lunigiana, soprattutto piante pericolanti, e timori nelle zone di Mulazzo e Aulla interessate dall’alluvione dell’ottobre dell’anno scorso, ma non si segnalano altri danni.

“Il Tirreno”